31 Luglio 2021
news

Lo Zevio rallenta la corsa del Caldiero Terme

09-04-2008 - Hanno scritto di noi
CALDIERO TERME - ZEVIO: 0 - 1
CALDIERO: Chiamenti, Girardi (12´ st Djucaric), Albi, Varalta, Rossin (35´ st Verga), Pauciullo, Tenero, Tosi, Ottofaro, Michael Zago, Cannavò (25´ st. Zambello) Allen. Cherobin.
ZEVIO: Bazzoni (nella foto), Santamaria, Brutti, Stanghellini, Turco; Sandrini, Carcereri (37´ st Longo), Ecker, Pancrazio, Cani (42´ st Aldegheri), Marco Vallicella (21´ st Manuel Vallicella). Allen. Chieppe.
ARBITRO:Rossi di Rovigo.
RETI: al 37´ pt Marco Vallicella
Giorgio Verzini
Caldiero.
Un Caldiero che ha perso lo smalto dei giorni migliori, cede le armi ad uno Zevio giunto nella cittadina termale timoroso, viste le numerose defezioni difensive dei bianconeri. Ma Sandrini & Co. hanno tenuto bene il campo, affondando la capolista poco prima del riposo, in una azione confezionata da due ex giocatori gialloverdi. Avvio del Caldiero con conclusione di Girardi che al 6´ impegna Bazzoni. Replica dei bianconeri, oggi in tenuta da canarini, su cross di Vallicella per l´inzuccata di Carcereri che esce di poco. Al 9´ Bazzoni para in due tempi la punizione di Ottofaro. Ancora l´attaccante gialloverde due minuti più tardi impegna Bazzoni con un diagonale, il quale al 16´ si ripete gettandosi sui piedi dello stesso giocatore che stava per battere a rete. Al 18´ è il biondo Ecker a provarci dalla lunga distanza, ma chiamenti blocca con sicurezza. Il goal partita arriva al 37´ al termine di un´azione anomala: rimessa laterale da sinistra la palla arriva in mezzo all´area a Carcereri che con la nuca la prolunga a Marco Vallicella che in mezza rovesciata scaraventa in rete. Tre minuto dopo occasione d´oro per il Caldiero su angolo di Albi, ma il tiro da sotto misura di Tosi è troppo debole per poter sorprendere la retroguardia ospite. Nella ripresa al 6´ occasione del raddoppio con Marco Vallicella ma il pallonetto a scavalcare Chiamenti in uscita supera di poco la traversa della porta locale. Al 9´ Turco si sostituisce a Bazzoni salvando sulla linea la conclusione di Cannavò. Al 10´ bel diagonale di Pancrazio che lambisce il palo più lontano di Chiamenti. Dopo due legni dicono di no ad altrettante conclusioni della capolista. La prima al 21´ con Tenero che conclude con un rasoterra sul primo palo e la seconda al 23´ con un diagonale di Ottofaro che attraversa tutta la porta, sbatte sulla base del palo ed esce a lato. Al 34´ ci prova il nuovo entrato Zambello con un tiro da fuori area neutralizzato da Bazzoni il quale compie una paratissima al 44´ quando respinge la bordata ravvicinata di Tosi che si era presentato a tu per tu. L´incontro si conclude con la capolista protesa in attacca alla ricerca di un pareggio che sarebbe stato senza dubbio il risultato più equo per quanto si è potuto vedere sul terreno di gioco.

Fonte: Giornale L´Arena di Verona

Realizzazione siti web www.sitoper.it