27 Settembre 2020
news
percorso: Home > news

Roberto Piuzzi sulla panca del Caldiero Terme 2014-15

27-05-2014 22:00 -
E´ durata solamente una stagione il legame fra il bravo tecnico Gigi Possente e la società gialloverde del presidente Filippo Berti. Una convivenza più che positiva che ha fruttato al team termale un secondo posto alle spalle di uno stratosferico Oppeano che dopo gli importanti rinforzi di fine anno, ha innestato una marcia impressionante al suo campionato. Ma non si può nemmeno dimenticare anche l´ottima cavalcata nel Trofeo Regione Veneto, dove Cereda & Co. hanno dovuto arrendersi solamente in semifinale al cospetto dei "cannibali" dell´Union San Giorgio-Sedico, che oltre a vincere il loro campionato, nella finale del Trofeo hanno pure strapazzato il malcapitato Loreo.
Sta di fatto che alla fine di questa più che soddisfacente stagione, tecnico e società hanno deciso di separarsi consensualmente.
E così a guidare la squadra nel prossimo campionato di Promozione 2014-15 è arrivato Roberto Piuzzi, classe 1975. Ex attaccante di un certo livello, Roberto ha iniziato a giocare a calcio a Porto San Pancrazio fino alla categoria Esordienti, trasferendosi successivamente nelle giovanili del Chievo Verona, arrivando sotto la guida di Carletto De Angelis e Alberto Malesani a giocare anche in prima squadra a quel tempo partecipante al campionato di Serie C1. Nel 1993 il trasferimento in Serie D prima a Valdagno, 5 stagioni al Poletto Arzignano, Poggese, Legnago, ancora due campionati all´Arzignano in Eccellenza, Zevio in 1^ Categoria, concludendo la sua carriera da calciatore la stagione successiva nei vicentini del Leodari Sole, dove intraprende anche l´attività di allenatore, iniziando proprio dai giovanissimi della squadra granata.
Nel 2006 allena gli allievi regionali del Sona M.M., l´anno dopo viene promosso a dirigere la prima squadra dei rossoblù, dove vince il campionato, titolo poi negato a tavolino per l´irregolare tesseramento di Aguilar.
Rimane a Sona un´altra stagione, per poi guidare in sequenza, Lugagnano, Chiampo, Casaleone e S.Martino-Speme nel 2012-13.
Dopo un anno sabbatico per problemi di lavoro, adesso finalmente risolti, ora Piuzzi con grande entusiamo si rituffa nel mondo del calcio, ricominciando appunto dallo stadio adiacente alle terme di Giunone.


Fonte: Giorgio Verzini

Realizzazione siti web www.sitoper.it